Serata da non dimenticare

Fa tanto freddo a MILANO…c’è tanta nebbia però questa sera siamo stati in un bel locale…
 
What I’ve felt, what I’ve known
Turn the pages, turn the stone
Behind the door, should I open it for you?

What I’ve felt, what I’ve known
Sick and tired, I stand alone
Could you be there, ‘cause I’m the one who waits for you
Or are you unforgiven, too?

 
 
Certo che finirla cos・
non ・facile
mettere un punto netto a tutto
metterlo e poi guardarci dentro
come se da quel punto nero in avanti
fosse possibile farmi sparire
chiudere gli occhi e farmi scomparire
Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...